12 poesie di Federico García Lorca

Questo volume raccoglie quei versi di García Lorca che sono più vicini al canto popolare, alla poesia in musica e al gioco infantile correlati con le illustrazioni elegiache e simboliche di Gabriel Pacheco. Uno sguardo personale e peculiare sull’eredità del poeta andaluso, in costante dialogo con i lettori attraverso le sue tavole.

Canzone sciocca – Il ramarro sta piangendo – Canzoncina sivigliana – Farfalla – La tarara – Valzer nei rami – I re delle carte – Scuola – Il bimbo muto – Conchiglia – Paesaggio – Addio

Lorca era particolarmente appassionato alle canzoni infantili, tanto da percorrere paesi e borghi alla ricerca del più antico folclore. Il mondo dell’infanzia -e l’infanzia stessa dell’autore- ha avuto una forte influenza nella sua produzione letteraria. Per lo spessore della sua opera poetica, nella quale si abbinano la tradizione e l’avanguardia, la cultura alta e quella popolare, è diventato uno dei poeti più ammirati del Novecento.

Accanto ai versi di Lorca, le illustrazioni elegiache e simboliche di Gabriel Pacheco, di forte originalità, raffigurano scenografie liriche su sfondi acquosi, paesaggi onirici dai tratti dettagliati, personaggi enigmatici ed elusivi che vivono attimi di tragica vitalità e allegria. Tutto questo è avvolto in un’aria di semplice perfezione e di rara bellezza, con l’intento di invitare i lettori a dialogare con i versi.

L’insieme presenta un Lorca molto personale, lontano dai consueti stereotipi.
Età di lettura: da 8 anni.

 

Dettagli:

  • Editore: Kalandraka Italia
  • Autore: Federico García Lorca
  • Traduttore: Franca Lazzeri, Lola Barcelò
  • Curatore: Manuela Rodriguez, Antonio Rubio
  • Illustratore: Gabriel Pacheco
  • Pagine: 36 p., ill. , Rilegato
  • Anno: 2016
  • Prezzo: € 16,00

Torna a sfogliare le recensioni